Zanzare: tutto quello che c’è da sapere per evitare queste ospiti indesiderate

È iniziata la stagione della disinfestazione dalle zanzare e in particolare con l’azione anti-larvale. L’alternanza di pioggia e sole sta creando le condizioni ideali per lo sviluppo di questi insetti che raggiungeranno il livello di massima infestazione verso luglio e agosto. Ecco perché ora quel che dobbiamo fare è eliminare il più possibile la formazione di nuovi focolai di sviluppo della zanzara.

Gli interventi anti-larvali che noi di Kaptura eseguiamo avvengono con un prodotto biologico, in quanto utilizziamo una sostanza che una volta rilasciata nell’acqua ferma e stagnante sprigiona dei bacilli che vengono ingeriti solo dalla larva di zanzara, compresa la tigre, e ne bloccano lo sviluppo. Nello stesso intervento, con altro prodotto e altra metodologia, svolgiamo anche l’azione adulticida. Essa avviene con irrorazione di prodotto insetticida piretroide, che all’azione abbattente unisce l’azione residuale per la persistenza che la sostanza ha una volta nebulizzata. Anche nei giorni a venire, dunque, le zanzare che si appoggiano sulle superfici trattata rimangono contaminate.

Ciò che è molto importante comprendere è che la disinfestazione contro la zanzara, sia essa tigre o altro tipo, non va concepita solo perché non vogliamo grattarci, per il fastidioso prurito che ci provoca la sua puntura. Quello che dobbiamo considerare e di cui purtroppo ogni anno abbiamo chiaro riscontro è che le zanzare sono portatrici di malattie che erano tipiche dell’ambiente tropicale e di altri Paesi ma che ora si sono diffuse anche in Italia.

Per di più, dobbiamo tener conto che la maggior parte di queste malattie tropicali ha dei sintomi che sono simil-influenzali. Quando si parla di sintomatologia simil-influenzale si intende che ci sono sintomi come raffreddamento, mal di gola, tosse, male alle ossa, febbre, stato di malessere generale… Tutti sintomi che se immediatamente ricondotti alla puntura di zanzara probabilmente possono essere trattati in maniera corretta. Il più delle volte, però, i soggetti sani non se ne accorgono nemmeno e il loro sistema immunitario reagisce in maniera efficace. Nel caso però di persone debilitate, ma anche per i bambini e gli anziani, la puntura può arrivare a provocare conseguenze più serie che richiedono terapie farmacologiche se non addirittura il ricovero in ospedale.

Perciò, quest’anno a maggior ragione, svolgere un’accurata azione contro la zanzara è importantissimo.

Inizia con l’eliminare ogni possibile ristagno di acqua, taglia l’erba regolarmente e tieni in ordine il giardino, controlla le grondaie affinché non vi siano ostruzioni create da foglie e sporcizia, limita l’irrigazione del prato e non usare sottovasi e:

 affidati all’esperienza del team di Kaptura Disinfestazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *