Vespe dal tetto? Laviamolo!

Avete un tetto pieno di vespe? E’ il momento di intervenire

Con l’arrivo della primavera, un insetto tra i più aggressivi e pericolosi, è certamente la vespa. Generalmente, le vespe si muovono per cercare cibo e per cercare luoghi dove creare il nido dove deporre le uova, e in questo periodo della stagione vanno tipicamente a colonizzare i tetti delle case, infilandosi sotto i coppi o le tegole.

Avete una piscina? E’ il momento di intervenire

Quello delle vespe è problema sentito moltissimo in particolare da chi ha una piscina in giardino, anche solo una piccola piscina gonfiabile: le vespe, infatti, amano recarsi a berne l’acqua. Spesso però, sopravvalutando le proprie capacità volatili, non riescono più ad uscirne, restando intrappolate sulla superficie acquatica, magari nei pressi dei bordi della piscina. Così facendo, le vespe diventano un pericolo seminascosto per chi dovesse entrarci e sfiorarle col corpo: sebbene intrappolate nell’acqua, infatti, finché restano in vita le vespe sono sempre pronte a pungere voi, i vostri amici, i vostri figli.
In certe ore del giorno, la piscina può diventare letteralmente impraticabile, perché le vespe fanno la spola tra il tetto di casa dove hanno i nidi e la piscina per recuperare l’acqua.

L’intervento che noi di Kaptura consigliamo per allontanare le vespe è il lavaggio dei tetti.  E’ un’operazione che veniamo spesso chiamati ad eseguire anche presso piscine comunali, colonizzate da interi sciami. In alcuni casi le vespe si annidano dietro le scalette, che sono posti strategici per riuscire a bere senza rischiare di restare intrappolate sulla superficie dell’acqua.
In cosa consiste l’intervento?

La disinfestazione da vespe consiste nell’utilizzo di una lancia a pressione per lavare tutta la copertura dello stabile, investendola con insetticida, in modo che la pressione del getto operi una rimozione meccanica dei nidi che le vespe hanno creato. Rimozione meccanica che, naturalmente, avviene contestualmente anche grazie al lavoro manuale dei nostri operatori.
Sulle superfici trattate durante il lavaggio si forma una pellicola di insetticida, che allontana le vespe colpite durante l’intervento, e funge da deterrente contro l’avvicinamento di nuovi individui.

Il lavaggio del tetto è un intervento che consigliamo di effettuare all’inizio della stagione calda, ma può venire eseguito anche nel corso dell’estate. L’importante è intervenire soprattutto se volete evitare di trovare in casa, magari nella camera di vostra figlia, qualche bel vespone estivo che durante la notte le ronza intorno. In casi come questi la disinfestazione è consentita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *