Verso la certificazione: il “VIGI”

Nella seconda metà di febbraio abbiamo incontrato il nostro consulente della qualità, per fare il punto della situazione. In questa sede, abbiamo finalmente ricevuto la prima bozza completa del Manuale del Pest Management: non si tratta ancora della versione definitiva, ma ci troviamo davvero a buonissimo punto.

Scendendo però più strettamente nel merito di questa fase, stiamo lavorando ora al cosiddetto “VIGI”, ossia il Verbale d’Ispezione e Gestione Infestante: un format che, per la verità, noi utilizziamo da sempre, ma che tuttavia necessitava alcune implementazioni conformi alla normativa UNI EN 16636, ossia il precetto internazionale alla base della certificazione qualitativa di un’azienda come Kaptura.

Vediamo più in dettaglio in cosa consista il VIGI.

Il VIGI è un documento tassativamente necessario per eseguire il primo sopralluogo tecnico nell’area infestata (o a rischio infestazione). Il verbale verrà compilato con ogni possibile dato e specifica utile sull’edificio oggetto dell’intervento, che si tratti di un fabbricato aziendale, un immobile privato o un’area esterna.

Nel VIGI vengono poi inserite anche tutte le considerazioni tecniche, compilate dal nostro responsabile tecnico al termine del sopralluogo. Per esempio:

  • le valutazioni del rischio
  • le aspettative del cliente
  • le problematiche dettagliate dell’area
  • etc.

Il Verbale d’Ispezione Gestione Infestante, dunque, in prima battuta viene usato per compilare un preventivo per il cliente che richiede una disinfestazione, e in seguito conterrà lo storico dettagliato dei vari interventi effettuati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *