Perché è bene pensare subito alle zanzare: il pest management integrato

Quando si parla di PEST MANAGEMENT INTEGRATO (IPM, Integrated Pest Management) ci si riferisce, in concreto, ad un approccio alla disinfestazione che viene svolto con la collaborazione del cliente.

Naturalmente, ciò non significa che egli reggerà l’atomizzatore quando noi professionisti andremo a disinfestare;
bensì che consigliamo al cliente di eseguire in autonomia quelle operazioni preventive nella sua proprietà che renderanno più efficace (e meno invasivo) il lavoro del disinfestatore.

Un esempio?
Installare le zanzariere a tutte le finestre, cosa essenziale per limitare l’entrata di zanzare dentro casa (ferma restando naturalmente la disinfestazione del giardino: basta infatti una zanzara tigre in cucina per dimenticare tutto il beneficio della disinfestazione).


Se l’abitazione è fornita di terrazzo o balcone, dove tipicamente si tengono piante e piantine assortite, è saggio prediligere vegetali insecto-repellenti, chiedendo consiglio in merito ad un agronomo, ad un botanico o ad un giardiniere qualificato. Magari scegliendo piante che non hanno necessità di essere innaffiate spesso perché : no acqua no zanzare!

Un terzo consiglio utile attiene alla pulizia delle grondaie. Il ristagno di acqua tipico degli scoli d’acqua non puliti con regolarità, come appunto le grondaie, rappresentano fantastici luoghi dove insetti come le zanzare avrebbero facile sviluppo in primavera.

Più in generale, ma non di meno importanza la pulizia e il riordino delle aree scoperte dove si accatastano sedie, attrezzi, cianfrusaglie da giardino, giochi per bimbi, vasi da fiori, pneumatici etc., sono efficaci e sicure azioni preventive che possono contribuire a rendere la disinfestazione davvero efficace.

A marzo sono in arrivo i nuovi preventivi di Kaptura per gli interventi di disinfestazione zanzare. A chi prenota in anticipo il servizio viene assicurata la priorità nei momenti di grande affollamento, quando la puntuale invasione di insetti ematofagi spingerà tutti a richiedere interventi all’ultimo momento.

Ma nel frattempo, vale sempre lo stesso consiglio: prendetevi cura del vostro giardino fin da ora, avviando queste operazioni preliminari per arrivare pronti a quella che sarà una stagione “calda” sotto i tutti i punti di vista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *