Il nido del calabrone: la differenza tra arrangiarsi e chiamare il disinfestatore

Aldilà del titolo volutamente dubitativo, è nostro dovere di disinfestatori professionisti sgombrare subito il campo da ogni dubbio: cercare di arrangiarsi da soli per risolvere una problematica come il nido dei calabroni è molto, molto pericoloso.

Bene: un intervento professionale di appena qualche centinaio di euro garantisce infatti la piena sicurezza della tua incolumità, di quella dei tuoi animali e soprattutto della vita dei tuoi figli.

Allora la domanda sorge spontanea: meglio investire questa cifra, assicurandosi un completo risultato di disinfestazione, ed eliminando alla radice ogni rischio per sé e per gli altri… Oppure meglio montare da soli su di una scala, salire magari sul pericolante tetto di casa ed affrontare i calabroni nel momento della loro massima aggressività?

Se nutri ancora qualche dubbio che una chiamata a Kaptura possa risultare superflua, puoi aguzzare la vista da te, e controllare ogni possibile traccia della presenza di nido. Bisogna anzitutto ricordare che i calabroni vengono attirati moltissimo dalla luce artificiale (che poi è il motivo per cui ci arrivano in casa). Se troviamo un calabrone, anche uno soltanto, in cucina (per esempio), quello è il segnale che molto probabilmente ci sarà un nido nelle vicinanze.

E poi vanno controllati i sottotetti, gli alberi, i camini, le canne fumarie, le soffitte disabitate, i fori all’interno del muro, i cassonetti dei rotolanti, persino i buchi sotterranei: questi, infatti, sono i luoghi preferiti dai calabroni, tutte potenziali dimore dove essi sviluppano il proprio nido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *