Cimice dei letti: uno spiacevole ospite notturno

La cimice dei letti – in latino Cimex lectularius – è un insetto che viene chiamato in questo modo per la sua tendenza ad annidarsi nei piccoli nascondigli offerti dai letti, magari nelle cuciture della trapunta o nei buchi della rete metallica sotto il materasso, anche se questo non esclude che possano nascondersi dietro il battiscopa o nelle placche degli interruttori. Questo piccolo infestante dalla natura molto sfuggente passa le giornate nascosto per poi colpire proprio durante il sonno, vale a dire quando il corpo umano è più rilassato ed emana anidride carbonica attraverso la respirazione.

Le cimici del letto, insetti rossastri e ghiotti di sangue – e perciò dette ematofagi – vengono attirati dall’anidride carbonica e preferiscono mordere l’essere umano al torso e agli arti superiori, in quanto queste sono le parti più coperte e che quindi sudano di più.

 

Gli effetti sull’uomo

Si tratta comunque di insetti talmente piccoli al punto che il loro morso è praticamente impercettibile. La conseguenza più spiacevole è l’insieme di eruzioni cutanee che ci troviamo sulla pelle al bedbugs-s6-symptoms-signs-bitesnostro risveglio. Questo è dovuto alla natura della cimice del letto che, quando si nutre, tende a fare pasti piccoli e ravvicinati che portano alla comparsa di alcune macchie rosse in pochi centimetri sulla pelle.

Quando il pasto è terminato, queste tornano nel proprio nascondiglio, non prima però di aver seminato in giro numerose uova dalle quali in poche settimane nasceranno altri sgradevoli insetti. Fortunatamente, essendo un insetto che vive principalmente a contatto con l’uomo o comunque in ambienti popolati dall’uomo, la cimice dei letti non è un grande veicolo di malattie come può essere, per esempio, la zecca.

 

Come risolvere il problema

Date le sue grandi abilità nel nascondersi e vista la ridottissima dimensione e il colore trasparente dei suoi piccoli, la cimice del letto è un infestante molto discreto: attende che ci addormentiamo per invadere lo spazio che occupiamo e per camminarci sul corpo senza svegliarci, in cerca del punto dove consumare il suo pasto di sangue. Una volta sazia se ne torna a casa, disseminando l’ambiente di uova che le assicurano la continuazione della specie. Nel momento in cui noi ci accorgiamo di averla avuta a letto con noi è già tardi perché è grazie al sangue che le abbiamo offerto che ha potuto proliferare, ed è solo quando troviamo gli effetti sulla nostra pelle che capiamo che la notte l’ha trascorsa con noi. È a questo punto che sarebbe molto importante non perdere altro tempo cercando quale tipo di alimento possa averci provocato l’allergia o quale comportamento anomalo possiamo aver avuto per provocarci simili eruzioni cutanee così fastidiose e insistenti. Soprattutto non bisognerebbe perdere tempo con azioni casalinghe usando insetticida dannoso alla nostra salute ma non a quella delle cimici.

La disinfestazione anti-cimice dei letti operata da Kaptura, infatti, segue esclusivamente una tecnica ecologica: l’uso di insetticidi è ridotto a zero, anche perché le cimici dei letti si difendono anche per anni non appena incontrano pericoli come l’insetticida. Interrompono le funzioni vitali portando la loro temperatura al livello minimo possibile per consentire una respirazione ridottissima per non lasciarsi contaminare dalla sostanza tossica distribuita nell’ambiente. Solo a pericolo terminato e con la presenza di sangue caldo possono riattivare le funzioni vitali.

La soluzione per debellare questo insetto si chiama Thermicide e prevede l’uso di un fucile che eroga anidride carbonica surriscaldata che uccide le cimici dei letti tramite ipossia – mancanza di ossigeno – e disidratazione. Questa operazione avviene in totale assenza di acqua e per questo è possibile intervenire anche sulle parti elettriche (interruttori, luci, fili elettrici) dove la cimice del letto tende a rifugiarsi.

Per completare l’operazione interveniamo con una seconda fase con il vapore sovrasaturo per un’azione di disidratazione delle uova e degli esemplari ancora in vita. Terminiamo con la terza fase di aspirazione degli esemplari colpiti per rimuovere ogni possibile traccia. Tutto ciò non richiede l’eliminazione degli oggetti presenti nell’ambiente infestato e soprattutto lo rende utilizzabile immediatamente.

Pensi che la tua casa sia infestata dalle cimici del letto?

Chiama Kaptura allo 0423 858525 – 26, ti ascoltiamo e ti aiutiamo a liberarti degli intrusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *